ACEA

 

Mostra rif. normativi

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-06964
Atto n. 4-06964

Pubblicato il 28 febbraio 2012
Seduta n. 681

LANNUTTI – Al Ministro dello sviluppo economico. -

Premesso che:

sono giunte all’interrogante numerose segnalazioni di cittadini che lamentano comportamenti scorretti da parte dell’Acea Energia SpA;

sono tanti gli utenti che scrivono all’ufficio reclami dell’Acea per contestare l’addebitamento di somme relative a consumi da loro non effettuati senza ricevere alcuna risposta dall’azienda;

in particolare il caso della signora C.L.A. che dall’ottobre 2011 invia raccomandate con ricevuta di ritorno all’Acea per segnalare l’addebitamento nelle bollette a lei intestate di somme maggiori rispetto ai consumi effettuati, nonostante abbia comunicato alla società elettrica la lettura del suo contatore, e, di conseguenza, per richiedere la rettifica delle fatture sulla base dell’effettivo consumo segnalato;

come in tutti gli altri casi riportati all’interrogante, a tutt’oggi l’Acea non ha ancora provveduto ad inviare alcuna risposta alla signora ed ella continua a ricevere dall’Acea bollette con addebitamento di kilowattora non corrispondenti al suo reale consumo, che è, come risulta dal contatore, sempre di gran lunga inferiore a quanto conteggiato dall’azienda,

si chiede di sapere:

se risultino al Ministro indirizzo le ragioni per cui l’Acea Energia SpA non risponde ai reclami e non fornisce spiegazioni ai propri clienti;

se risulti che la politica dell’azienda è quella di ignorare le legittime richieste degli utenti, continuando ad emettere bollette per cifre che vanno al di sopra dei consumi da loro effettuati;

se si possa configurare il reato di indebito arricchimento da parte dell’Acea che continua a pretendere dai propri clienti somme relative a quantità di energia mai consumata;

se la prassi praticata dall’Acea non possa configurare un danno erariale a seguito dell’importo superiore che dovrebbe sborsare l’azienda per eventuali azioni legali adite dagli utenti per far valere le proprie ragioni nei confronti della stessa ed essere risarciti dei relativi danni subiti;

quali iniziative intenda assumere il Governo al fine di tutelare i cittadini da ogni eventuale abuso e sopruso perpetrato dalla società di fornitura elettrica.

Senza categoria

Leave a Reply